Morosità incolpevole: bando 2019

mani che sorreggono una casa in miniatura

ATTENZIONE: BANDO SCADUTO

Anche per l'anno 2019 sono disponibili contributi statali per quanti, trovandosi temporaneamente in difficoltà economiche, non riescano a pagare il canone di locazione della propria abitazione.

Requisiti dei richiedenti
Le domande possono essere presentate da soggetti titolari di un contratto di locazione regolarmente registrato, destinatari di un atto di intimazione di sfratto per morosità e residenti da almeno un anno nell'alloggio oggetto della procedura di rilascio (sito nel territorio del Comune di Massa) che si trovino in una situazione di "morosità incolpevole", ossia una condizione sopravvenuta di impossibilità a provvedere al pagamento del canone a causa, ad esempio, della perdita del lavoro per licenziamento, cassa integrazione, malattia grave o decesso di un componente del nucleo familiare.

Per accedere al contributo, che viene concesso fino ad esaurimento delle risorse disponibili, è necessario possedere un reddito ISE non superiore a 35.000 euro o un reddito derivante da regolare attività lavorativa con un valore ISEE non superiore a 26.000 euro. Sono esclusi coloro che hanno già beneficiato di un contributo per la prevenzione degli sfratti per morosità.

Scadenza e modalità di presentazione delle domande
Le domande di richiesta contributo devono essere presentate su modello predisposto, con tutti gli allegati previsti dal bando, al Protocollo generale dell'ente entro il 29 novembre 2019 nei seguenti modi:

  • direttamente da lunedì a venerdì in orario 08:54/12:45 ed il martedì e giovedì anche in orario 15:30/17:30
  • o spedite a mezzo raccomandata A/R
  • oppure inviate tramite PEC all'indirizzo comune.massa@postacert.toscana.it.

 

*************************************************************
Ufficio Relazioni con il Pubblico

 

Argomenti del sito: 
Data ultima modifica: 
Giovedì, 18 Luglio, 2019