Imposta di soggiorno

AVVISO: con delibera del Consiglio Comunale n. 91/2020 è stata sospesa per l’annualità 2020 l’applicazione dell’Imposta di soggiorno, con decorrenza immediata dal 01/06/2020 al 15/09/2020; pertanto non vi è l'obbligo per i soggetti che gestiscono le strutture ricettive e/o le locazioni turistiche di chiedere il versamento dell’Imposta di soggiorno ai turisti.

COS'E' E COME SI APPLICA
L'imposta di soggiorno è adottata dal Comune di Massa (in base alle disposizioni previste dall'art. 4 del Decreto Legislativo n. 23 del 14 marzo 2011). Il periodo di imposta decorre dal 1° Giugno al 15 Settembre.

L'imposta è destinata a finanziare gli interventi in materia di turismo compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, la manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali, nonché i servizi pubblici locali.
L'imposta si applica ad ogni pernottamento per ogni persona non residente e per ogni notte, nelle strutture ricettive che si trovano nel territorio del Comune di Massa, come definite dalla Legge regionale in materia di turismo.

Per “strutture ricettive” si intendono tutte le strutture alberghiere, extra alberghiere ed all’aperto gestite per la produzione e l’offerta al pubblico di servizi per l’ospitalità, come stabilite dalla Legge Regionale della Toscana 20/12/2016 n. 86 (Testo unico del sistema turistico regionale). Rientrano tra queste, a titolo esemplificativo e non esaustivo:
• alberghi diffusi;
• alberghi;
• aree di sosta;
• bivacchi fissi;
• campeggi;
• camping-village;
• case per ferie;
• condhotel;
• ostelli per la gioventù;
• parchi di vacanza;
• residenze turistico-alberghiere;
 • rifugi alpini;
• rifugi escursionistici;
• villaggi turistici;
• le strutture ricettive extra-alberghiere con le caratteristiche della civile abitazione (esercizi di affittacamere; bed and breakfast; case e appartamenti per vacanze; residenze d’epoca, i residence);
• gli alloggi ammobiliati, o parti di essi, utilizzati per “locazioni brevi”, ovvero non superiori a 30 giorni, di cui all'art. 4 del Decreto Legge 24/04/2017 n. 50, convertito dalla legge 21/06/2017 n. 96.

Ulteriori informazioni accedendo alla pagina del procedimento Imposta di soggiorno al seguente link http://trasparenza.comune.massa.ms.it/node/24479

CHI E' SOGGETTO ALL'IMPOSTA
E' soggetto all'imposta chi pernotta nelle strutture ricettive che si trovano nel territorio del Comune di Massa e non è residente nello stesso.

QUANTO SI PAGA
Con Atto di Giunta comunale n. 69 del 12/03/2015 sono state deliberate le nuove seguenti tariffe, invariate per l'anno 2019:

TARIFFE ANNO 2019 - Tipologia struttura ricettiva

 Strutture alberghiere  tariffa
Alberghi a 4 o più stelle  € 1,50
 Alberghi a 3 stelle  € 0,55
 Alberghi a 2 stelle  € 0,50
 Alberghi a 1 stella  € 0,45

 

Strutture Residenze Turistico Alberghiere (R.T.A.)  tariffa
R.T.A. a 4 o più stelle  € 1,50
R.T.A. a 3 stelle  € 0,55
R.T.A. a 2 stelle  € 0,50
R.T.A. a 1 stella  € 0,45

 

Strutture extra alberghiere  tariffa
Affittacamere  € 0,75
Case per Ferie  € 0,75
Campeggi  € 0,40
Casa Vacanze  € 0,75
Ostelli della Gioventù  € 0,75
Alloggi Privati  € 0,75
Altre attività assimilate  € 0,75

ESENZIONI
Sono esenti dal pagamento dell'imposta i soggetti che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio, in ragione di due persone per paziente, secondo quanto disposto dall'art. 5 del Regolamento Comunale.

OBBLIGHI DEI GESTORI: CONSULTA IL PROCEDIMENTO "DICHIARAZIONE IMPOSTA DI SOGGIORNO"
I gestori delle strutture ricettive sono tenuti a:

  • informare i propri ospiti sull'applicazione, entità ed esenzioni dell'imposta di soggiorno.riscuotere l'imposta rilasciandone quietanza, scegliendo una delle seguenti modalità:

a) con emissione di una semplice ricevuta nominativa al cliente (mantenendone una copia, come di regola) di cui si fornisce fac simile (MOD. A)
b) inserendo il relativo importo in fattura indicandolo come "operazione fuori campo IVA"
c) rilasciando quietanza tramite bollettario delle ricevute a madre e figlia acquistabile presso le cartolerie;

  • versare gli importi riscossi a titolo di imposta di soggiorno entro il 31 Ottobre di ogni anno con le seguenti modalità:

a) mediante versamento presso gli sportelli della Tesoreria Comunale c/o Monte dei Paschi di Siena - Filiale di Piazza Aranci Massa;
b) mediante versamento in conto corrente postale sul conto n. 12077541 intestato al Comune di Massa, specificando la causale;
c) mediante bonifico bancario sul conto corrente di Tesoreria presso la Monte dei Paschi di Siena IBAN: IT 65 V 01030 13600 000002940081

  • dichiarare al Settore Tributi ed Entrate, Demanio e Patrimonio, Servizio gare, entro il 31 gennaio dell'anno successivo, il numero di coloro che hanno pernottato presso la propria struttura nel corso dell'anno precedente, il numero dei soggetti esenti, l'imposta dovuta e gli estremi del versamento della medesima; nel caso di rifiuto alla corresponsione dell'imposta da parte dell'ospite, il gestore della struttura deve far sottoscrivere una dichiarazione e conservarla per eventuali controlli (MOD B); nel caso l'ospite si rifiuti anche di compilare e sottoscrivere la dichiarazione, sarà cura del gestore redigere e firmare la dichiarazione sostitutiva di notorietà in cui evidenziare la circostanza e riportare i dati del cliente (MOD C).
  • La dichiarazione annuale può essere effettuata secondo una delle seguenti modalità:

a) trasmissione cartacea  del documento originale - attraverso la consegna da parte del gestore della struttura ricettiva del modello di dichiarazione all’Ufficio Protocollo Generale del Comune in Via Porta Fabbrica, 1., a mezzo raccomandata , FAX, mediante e-mail / posta ordinaria o PEC

b) trasmissione on line - avviene previa acquisizione da parte della struttura ricettiva delle credenziali di accesso ai servizi on line messi a disposizione dal Comune di Massa. Per richiedere le credenziali è necessario inviare il modulo predisposto, allegato sotto, corredato da copia del documento di identità su cui apporre la propria firma.

  • rendere al Comune di Massa Settore Tributi ed Entrate, Demanio e Patrimonio, Servizio gare, entro il 30 Gennaio dell'anno successivo,  il conto della propria gestione, Mod. 21, essendo soggetti alla giurisdizione della Corte dei Conti sia il Tesoriere, sia “ogni altro agente contabile che abbia il maneggio di pubblico denaro o sia incaricato della gestione dei beni degli enti locali, nonché coloro che si ingeriscano negli incarichi attribuiti a detti agenti” ai sensi dell’art. 93 del TUEL.
    Il Modello 21, debitamente compilato e sottoscritto dal gestore (titolare/legale rappresentante) della struttura ricettiva deve essere prodotto secondo la seguente modalità:

a) consegnandolo direttamente, esclusivamente in copia originale, presso il Protocollo Generale del Comune di Massa in Via Porta Fabbrica, 1;

b) inviandolo tramite posta raccomandata a.r., sempre in copia originale compilata e sottoscritta dal Gestore, al seguente indirizzo: Comune di Massa – Settore Tributi ed Entrate, Patrimonio e Demanio Servizio Gare – Imposta di soggiorno - Via Porta Fabbrica, 1 – 54100 Massa;
 solo per chi è dotato di firma digitale l'invio del Mod.21, sottoscritto con suddetta firma digitale, può essere effettuato tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all'indirizzo: comune.massa@postacert.toscana.it
ATTENZIONE: NON è ammesso l’invio del Conto della gestione (mod.21) tramite fax o posta elettronica.

Le credenziali di accesso verranno inviate tramite mail. Una volta ottenute le credenziali è possibile accedere ai servizi on line e inserire i dati richiesti nel sito web SERVIZI ON LINE IMPOSTA DI SOGGIORNO

SANZIONI
Le violazioni al Regolamento dell'Imposta di soggiorno sono punite con le sanzioni amministrative secondo quanto stabilito dall'art. 9 del medesimo

NORMATIVA DI RIFERIMENTO
Decreto Legislativo n. 23 del 14 marzo 2011, art. 4.
Deliberazione della Giunta comunale n. 69 del 12/03/2015 relativa alle Tariffe anno 2015
Regolamento Imposta di soggiorno

Data ultima modifica: 
Mercoledì, 3 Giugno, 2020