Il Museo Guadagnucci, da giugno e per tutta l'Estate, sulle bottigliette Fonteviva

bottigliette Fonteviva con opere Guadagnucci

Cosa c’è di più necessario di un sorso d’acqua? Nulla, verrebbe da dire.
EVAM Spa, società massese di imbottigliamento di acque minerali, ha saputo dare a questa domanda una risposta alternativa.Negli ultimi anni ha promosso il progetto Un sorso di cultura, allo scopo di valorizzare e dare visibilità ad eventi e luoghi culturali del territorio apuano.
L’idea, semplice ed efficace, è quella di “vestire” di un’etichetta speciale le bottiglie di acqua Fonteviva da mezzo litro . L’iniziativa, che nel corso del tempo ha già dato vita a prestigiose collaborazioni, vede ora la partecipazione del Museo Gigi Guadagnucci, che mette a disposizione per figurare nelle etichette un suggestivo scorcio della galleria sotterranea del museo.
L'a ssessore alla Cultura, Nadia Marnica, dichiara: “Ci fa piacere che le immagini dei preziosi fiori di Guadagnucci e il brand del museo possano diffondersi e farsi conoscere in maniera sempre più capillare”; le fa eco in questo Lorenzo Porzano, presidente di Fonteviva che aggiunge: “Ho proposto in prima persona il coinvolgimento del Museo Guadagnucci, perché, oltre a essere legato emotivamente al maestro con cui ho condiviso dei momenti indelebili della mia vita, credo nelle risorse del territorio e nelle sinergie che possono nascere” – e prosegue – “sono felice che l’idea dell’acqua, come veicolo di cultura, contribuisca a rafforzare l’identità della Riviera Apuana”.
Dall’inizio di giugno Fonteviva darà spazio all’immagine dei meravigliosi fiori scolpiti da Gigi Guadagnucci, uno degli ultimi maestri del marmo e le bottigliette “floreali” arriveranno nelle case, nei bar, negli stabilimenti balneari, negli uffici ecc. "dissetando la cultura dell’estate apuana".

Argomenti del sito: 
Data ultima modifica: 
Giovedì, 26 Maggio, 2022